Ferai Teatro – Snuff: Bugie e Verità

Ogni volta che mi chiedono di parlare di SNUFF provo un misto di imbarazzo e di pudore. È un po’ come chiedermi perché amo, rido, piango, sbaglio…vivo. SNUFF è uno spettacolo mio in tutto e per tutto. È la mia reazione alle cose della vita. Nasce come una vendetta per risarcire, molto umilmente, una censura subita da un’altra compagnia teatrale di Cagliari nel 2011, poi, come tutte le cose della vita, è diventata molto altro.

Ogni volta che mi chiedono qualcosa di SNUFF (Perché? Come?) io mi barcameno in una serie di risposte inventate lì per lì. Chi chiede necessita di una risposta e mi sento in dovere di compiere fino in fondo il mio mestiere d’attore: mentire, inventare una bugia rassicurante ma soddisfacente. Ecco perché da ora ne scriverò qui: perché una risposta vera non c’è, nonostante sia lo spettacolo più sincero che porto sul palcoscenico.

Veri sono i testi, veri sono il dolore e la violenza, vera è la nudità dei corpi in scena, vere le lacrime versate ogni volta in prova e davanti al pubblico. Ma è come soffrire per amore: al momento sei nudo con te stesso, quando invece racconti che hai sofferto metti consapevolmente o meno dei filtri che ti portano a snaturare quel sentimento viscerale. SNUFF è la verità, quando ne parli diventa bugia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.