Archivi tag: eve ensler

Immensamente grazie.

ATTENZIONE: Scorrete bene tutto il post, ci sono tante foto e tante cose che vogliamo fissare nero su bianco. PREMESSA: queste splendide immagini che vedete in questo post, sono della bravissima Sabina Murru (cliccate qui per vedere alcuni dei suoi bellissimi scatti) ormai un punto di riferimento creativo ed energetico per Ferai Teatro. Non abbiamo molte parole per ringraziarla: per la sua lealtà e professionalità, per la sua sensibilità, per il suo apporto e per la sua fiducia.

“Il teatro sardo è in crisi!” quante volte l’abbiamo sentita dire questa frase? Tante, tantissime e forse è vero: crisi nera, facciamo subito un bel funerale! Ma prima di ordinare corone di fiori (spendiamo poco ché “ci sono i tagli alla cultura!”) cerchiamo di capire cosa si intende per “teatro” e soprattutto per “crisi”. Ok? No, dai, stiamo scherzando: noi di Ferai Teatro non abbiamo alcuna intenzione di fare gli analisti, anche perché la storia del teatro è tutta una crisi e forse sta proprio in questo precariato millenario la sua forza.

A novembre, dicembre e febbraio abbiamo portato in scena sei nuove produzioni (sarebbero dovute andare in scena tutte nell’autunno 2016, ma per i motivi che trovate cliccando qui non è stato possibile). [continua]

Nelle foto: “Intrannias de amargura” e “I Monologhi della Vagina”

leo vaginaAbbiamo coinvolto (tramite un regolare contratto di lavoro, e quindi pagato) quindici artisti tra “giovani” attori e attori professionisti (per i non addetti ai lavori: è raro, soprattutto se non sei una compagnia teatrale finanziata): abbiamo confermato vecchie collaborazioni e ci siamo tolti qualche capriccio, portando in scena persone che davvero volevamo avere con noi. [continua]

Nelle foto: “Il diario di Virginia G.” e “I Monologhi del Pene”

diario peneAbbiamo avuto l’onore di formare una solida ed efficiente equipe di dieci collaboratori per sei spettacoli dal contemporaneo al comico, dal teatro sociale al teatro in lingua sarda, fino al teatro danza. Senza questa meravigliosa ed efficiente squadra, Ga&Ibba Monni non potrebbero fare tutto quel che fanno da sempre, da quasi dieci anni ormai. [continua]

Nelle foto: “Carne” e “Cuore di Tenebra”

carne cuoreIl pubblico? Un migliaio di biglietti staccati. Un pubblico giustamente sempre più esigente, un pubblico che ci segue e che ci stimola a fare sempre e sempre di più e che ha lasciato il teatro felice perché ha avuto quel che voleva: vivere emozioni speciali. È stato un lavoro duro ma ne è valsa davvero la pena sotto tutti i punti di vista. GRAZIE.

Abbiamo chiesto alle nostre Vagine …. #1

Se la tua Vagina potesse parlare, che cosa direbbe, in poche parole?

  •  Questa qui è una stronza che mi usa pochissimo.
  • Che bello! Come si sta bene qua, metti un po’ di musica!
  • Che stress!!
  • Peccato non avere i denti!
  • Maledizione!! Ma perché devo avere così tanti problemi di salute?
  • Ho sonno, sono annoiata!
  • Che noia, mi sento sola.
  • Io e te, mia cara, facciamo tante di quelle pubbliche relazioni, ma ne ho le ovaie piene di tutti questi uomini, tutti delle teste di cazzo, un consiglio? Cunnilingus.
  • I love you.
  • Mi stai trascurando!
  • 2013 d.C. ed ancora “Molto rumore per nulla”.
  • Non so se sono bella, ma sicuramente affascinante.
  • Mi serve un chirurgo estetico.
  • No, preferirebbe stare zitta.
  • Fai di me quel che vuoi…
  • Mi ritengo fortunata, più di cuore e cervello.
  • Lasciami in pace!
  • Rendimi sempre felice.
  • Leccami.
  • Attraversami.
  • Rispettami.
  • Prendimi.
  • Goditi la vita attimo per attimo, giorno per giorno.
  • Puoi godere mooooooooooolto di più!!!! Impegnati.
  • Cose divertenti e maliziose, forse si incazzerebbe pure…
  • Sto bene con me stessa.
  • Ho il potere in mano.
  • Aiuto!!!!
  • Verde, rosso o blu?
  • È una grande responsabilità.
  • Basta! Basta con la forza! Faccio entrare solo chi è delicato e dolce.
  • Amami, fino in fondo all’anima.
  • E ora che faccio?
  • Che fortuna la mia libertà!
  • Proprietà Privata.
  • Ancora!
  • Decido io cosa fare, quando farlo e come farlo!
  • Se solo lo avessi saputo prima…
  • Voglio volere!!!!!!
  • Sto ribollendo.
  • Se cerchi la fonte dell’eterna giovinezza, ecco, l’hai trovata: sono io!
  • Stai…vai…
  • Godo come un uomo.
  • Ancora, ne voglio ancora!
  • Giochiamo.
  • Solo con chi voglio io.
  • Ho ricevuto in dono la dolcezza dell’essere amata e dell’amare, sarò sempre colma di gratitudine per chi è stato con me e mi ha aiutata a fiorire, a trovarmi e a trovare, a volermi e a volere bene, a sentirmi più vicina al cuore.

Sono settanta e sono tostissime. Venerdì 13 settembre 2013 andranno in scena con “I Monologhi della Vagina – Donne con la D maiuscola” al Teatro Vetreria di Pirri alle ore 21. Qui tutte le info (CLICCA QUI) Non perdetevelo!